Deborah Tommasini

Autorə non-binary, di origini italiane, thailandesi, francesi e russe.
Nel 2015 inizia a pubblicare fumetti come disegnatorə e sceneggiatorə per autoproduzioni e piccole case editrici.

Nel 2018 inizia al lavorare al progetto “Vittime Collaterali” per BeccoGiallo editore, fumetto che affronta i casi di suicidi in età adolescenziale e disturbi di personalità borderline. Dal 2019 inizia a occuparsi di lavori che parlano di disforia di genere, tra cui “Belfiore” per la Rivista Stormi.

Durante il 2020 iniziano le collaborazioni con i brand di moda per il mercato italiano ed asiatico e nello stesso anno inizia a cooperare con il centro antiviolenza “Il coraggio di Frida” e con il collettivo di educatori e psicologi “CONTATTO 4.0” per progetti rivolti agli istituti scolastici della provincia di Sondrio.

Negli ultimi anni ha iniziato a lavorare come art-director, tra cui un progetto internazionale dove è stato anche sceneggiatorə per Macron, lavoro nato per le nazionali di rugby di Italia, Scozia e Galles, in occasione dei mondiali 2023.

Oltre al fumetto si occupa di progetti di illustrazione e fotografici a tematiche LGBTQIA+ e malattie mentali.

www.instagram.com/jintaparan

FATTI UNA RISATA – dalla molestia al femminismo nel fumetto e nell’illustrazione
Torna in alto